La Malesia risplende illuminata dalle luci di Deepavali

Significato e tradizioni di una delle piú popolari celebrazioni induiste

Condividi:
Pietre, fiori, polveri, farine o altro sono sono gli elementi utilizzati dei rangoli per la decorazione di case e locali commerciali.

Frequenti e spettacolari le festivitá che animano durante tutto l´anno il ricco panorama di appuntamenti del calendario malese. La destinazione offre al viaggiatore curioso la possibilitá di confrontarsi con una straordinaria mescolanza di popoli, culture e culti.

La religione ufficiale é l´Islam ma, nel rispetto delle diverse etnie che qui convivono pacificamente, é garantita a tutti la libertá confessionale: buddismo, cristianesimo e induismo sono tra le fedi maggiormente professate, mentre l´animismo é ancora molto diffuso soprattutto fra gli indigeni del Borneo.

Induismo, in particolare, prese piede nel paese durante l´Ottocento e i primi anni del Novecento quando nelle piantagioni malesi di gomma e caffé venne impiegata manodopera indiana.

La festa di Deepavali (conosciuto anche con la contrazione Divali o Diwali ) é un momento celebrativo induista di grande suggestione in Malesia. A seconda delle tradizioni e delle origini di chi la celebra, puó durare dai tre ai cinque giorni in un periodo compreso tra la metá ottobre e la metá novembre secondo il calendario vedico.

Il termine "Deepavali" ha origine dall´unione delle parole "deep" e "avali" che significano rispettivamente "luce o lampada" e "fila", letteralmente quindi "fila di lanterne". Da qui l´appellativo di festa delle luci, molto sentita nell´intero paese, dove é riuscita a ritagliarsi un´importanza pari quasi al forse meglio noto Thaipusam.

Nei quartieri indiani di Kuala Lumpur e Singapore , Brickfields e Little India, si respira un´atmosfera molto vivace e colorata: case e templi vengono riccamente addobbati e fatti risplendere di deliziose lampade a olio per evocare simbolicamente il trionfo del bene sul male e della luce sulle tenebre ricordando la vittoria di Krishna su Narakasura.

Le abitazioni vengono tirate a lucido, mentre i fedeli indossano il loro abito migliore come forma di rispetto e invito per la dea della prosperitá Lakshmi. Un tripudio di botti, petardi e fuochi artificiali anima la festa con l´intento di scacciare gli spiriti maligni con dei suoni molto forti.

Le piccole lampade di terracotta chiamate "Dyias" sono le vere protagoniste della Festa delle luci .

Ovunque fioriscono impressionanti esempi dell´arte tradizionali dei rangoli, ovvero dell'elaborate decorazioni di linee curve che s'intrecciano formando scenografiche simmetrie, simbolo di benvenuto e prosperitá sempre in onore della dea Lakshmi.

La festa assume un importante ruolo di socializzazione in quanto, dopo le preghiere, vengono preparati e consumati pantagruelici pasti con parenti, familiari e amici, che possono percorrere anche grandi distanze per ritrovarsi tutti insieme.

Non é insolito, per chi si trova in viaggio in Malesia durante il Deepavali, diventare parte attiva dei festeggiamenti ed essere invitato a prendere parte a questi banchetti in una delle numerose open house dove non potrete che rimanere affascinati dalla raffinata ospitalitá del popolo malese.

In evidenza Exotic

Il Quality Group