India

Documenti & info utili

Documenti e Visti

Per l’ottenimento del visto India è necessario il passaporto in originale con almeno 3 facciate libere, anche non consecutive (5 in caso di viaggi che includano anche il Nepal) e corredato di due fototessera FORMATO 5X5 cm, circa 25 giorni prima della partenza del viaggio. Il passaporto deve essere firmato nell’apposito spazio e valido per almeno sei mesi dalla data della partenza del viaggio.
Mistral Tour non si occupa dell’ottenimento del visto per cittadini stranieri anche se residenti in Italia o per cittadini italiani nati in terra straniera.

Preghiamo di voler seguire scrupolosamente le indicazioni che riceverete dal nostro ufficio per evitare spiacevoli inconvenienti e contrattempi.       

SCARICA IL MODULO PER LA RICHIESTA VISTO

 

 

Vaccinazioni e medicinali

Nessuna vaccinazione per queste località è obbligatoria. Vi consigliamo antitetanica e antitifica. Profilassi antimalarica consigliata solo per alcune zone dell’India e Nepal e solo in determinati periodi dell’anno. Portare con sé repellente contro le zanzare, antibatterici intestinali e soprattutto medicine contro le infreddature dovute a sbalzi tra il caldo esterno e l’aria condizionata sul pullman e in hotel.

Fuso Orario

Per l’India 4 ore e mezza in avanti

Lingua

In India la lingua ufficiale è l’Hindi, parlata principalmente al nord. In India vi sono mille e più tra lingue e dialetti, per cui spesso gli indiani stessi per capirsi tra loro parlano inglese. L’inglese è comunemente parlato da quasi tutta la popolazione ed insegnato nelle scuole.

Clima e abbigliamento

In India del Sud è caldo tutto l’anno. Il periodo del monsone va da maggio a giugno, ritorna poi in forma molto più leggera in ottobre. Il periodo migliore per visitare questa località quindi va da ottobre a marzo, ma anche i mesi di luglio, agosto e settembre sono indicati seppur caldi, poiché le piogge sono cessate e la natura è al suo massimo splendore. L’abbigliamento estivo con capi comodi in fibra naturale è indicato tutto l’anno. Per l’India del Nord, il Rajasthan e il Nepal (in Nepal la temperatura è solitamente di appena due o tre gradi inferiore a quella del Nord dell’India, l’altitudine massima che si raggiunge salvo sia previsto un trekking è intorno ai 1300 metri circa) il periodo migliore per una visita va da ottobre ad aprile; il monsone è presente in questa parte del subcontinente indiano da luglio a settembre. Anche durante questi mesi le diverse località sono tranquillamente visitabili, in quanto il monsone che arriva al Nord vi giunge molto blando e comporta raramente pioggia incessante, generalmente si tratta di acquazzoni di durata molto breve. Nella stagione estiva è adatto un abbigliamento come quello indicato per l’India del Sud, in quella invernale, dalla fine di ottobre alla fine di marzo, abbigliamento da mezza stagione; invernale a dicembre e gennaio.
In Tibet, Bhutan e Ladakh il clima è caldo di giorno d’estate, fresco la sera.
Sarà quindi necessario avere indumenti leggeri e pesanti al contempo.
Indicata una giacca a vento leggera e in generale abbigliamento sportivo con calzature da montagna comode, burro di cacao, occhiali da sole, crema solare ad alta protezione, cappello. Il periodo più indicato sono i mesi di giugno, settembre e la prima metà di ottobre, quando non c’è monsone ma non fa più così freddo.
In estate è assolutamente indicato viaggiare in questi paesi, il monsone però potrebbe portare piogge. D’inverno il clima diventa rigido, ma per chi ci si volesse ugualmente avventurare queste zone sono splendide anche in questa stagione.

Acquisti

In India e Nepal si può acquistare di tutto. Troverete gli oggetti in marmo intarsiato di Agra, le sete di Varanasi, gli oggetti in bronzo di Khajuraho o il legno intarsiato in Nepal. Jaipur è famosa per le pietre preziose ed in generale in Rajasthan i gioielli in argento sono tra i più belli. Vi consigliamo inoltre gli scialli ricamati in lana cachemire, i vestiti tradizionali delle donne: i completi con casacca e pantaloni "Punjabi" in cotone e le sari, disponibili in una infinita gamma di tessuti e colori. Troverete inoltre preziose miniature su carta, nonché oggetti in legno di sandalo, incensi e spezie. Parte di una tradizione antica sono i bellissimi tappeti ancora oggi lavorati artigianalmente. In Nepal sono reperibili dipinti e oggetti di arte buddista provenienti dal Tibet.
E’ vietata l’esportazione di avorio e per lo sdoganamento di oggetti di antiquariato è bene chiedere il certificato al negoziante.
Mistral non ha alcun accordo con negozi locali. Se le guide vi ci accompagneranno, lo faranno per iniziativa personale. In genere si tratta di guide fidate, quindi i negozi consigliati dovrebbero essere di fiducia.
In India del Sud sono regine le spezie, ma si acquistano anche molti oggetti di artigianato locale.

Mance

La mancia, come in ogni Paese turistico, è ormai indispensabile per ottenere un buon servizio. Vi preghiamo cortesemente di attenervi a quanto indicato nel catalogo sotto ogni itinerario e nelle note di viaggio che vi saranno consegnate con i documenti.

Elettricità

In India 220 volt. Le prese sono circolari a tre poli, le nostre possono essere utilizzate solo se con imbocco a due. In ogni caso, è meglio munirsi di un adattatore universale.

Pasti e bevande

Ricordiamo che la cucina indiana varia da regione a regione; al Sud è più piccante e con molti piatti vegetariani; al nord, per l’influenza musulmana, meno piccante e con la maggioranza dei piatti a base di carne (pollo e montone). E’ raro trovare carne bovina e suina. Il pasto indiano è composto da una vasta scelta di piatti di verdura cotta e talvolta di carne o pesce, accompagnati da riso e da lenticchie (il dhal, il piatto tipico). Non mancano salse di vario genere, spesso piccanti, ed i numerosi tipi di pane locale (chapati, nan, rhoti, etc.)
Vi consigliamo di assaggiare il formaggio cotto indiano (paneer) ed i famosi piatti tandoori (carne o pesce marinati in salsa di limone, spezie e yogurt e cotti in uno speciale forno di terracotta). Poca la frutta al Nord e in Rajasthan, abbondante e gustosissima al Sud. In molti degli alberghi di queste località i pasti sono a buffet, con scelte di piatti sia locali che internazionali.

Ufficio a Delhi

Mistral è l’unico operatore italiano dotato di un ufficio proprio gestito da personale italiano a Delhi. L’ufficio si occupa non solo di controllare i servizi resi dal nostro corrispondente, affinché siano in tutto e per tutto rispondenti a quanto promesso nel catalogo, ma soprattutto di assistere con un telefono attivo 24 ore su 24 i passeggeri in viaggio in India, cercando di risolvere immediatamente e sul posto qualsiasi eventuale inconveniente. Inoltre, il personale è addetto a ricontrollare la qualità degli hotel e dei servizi con regolare frequenza.

Telefono per le emergenze

Per ogni tipo di emergenza operativa in corso di viaggio, abbiamo attivato una linea telefonica in Italia in funzione 365 giorni all’anno, in modo da offrire un’assistenza continua. Tale numero vi sarà segnalato nei documenti di viaggio.

Le guide

Le guide locali: tutte le guide parlano inglese essendo questa una delle lingue ufficiali.Sono numerose e preparate le guide parlanti italiano nelle città di Delhi, Bombay e Kathmandu, presenti ma in numero limitato e con una discreta conoscenza della lingua nei centri minori al nord e Rajastan , pressochè inesistenti al sud. Il livello culturale e’ generalmente buono accompagnato dalla disponibilità e gentilezza proprie del popolo indiano. I nostri accompagnatori: gli accompagnatori Mistral sono professionisti accuratamente selezionati data la complessità tecnica e culturale di questa destinazione e tutti posseggono un’ottima  conoscenza del paese.

Il target

L’India oggi e’ una destinazione per tutti, tutti coloro che non si lasciano trascinare in un viaggio, ma lo scelgono. E’ importante tenere presente che le zone turistiche del paese hanno caratteristiche molto diverse tra loro e pertanto possono soddisfare esigenze piu’ svariate. Questa destinazione è ’ particolarmente indicata a viaggiatori con un buon livello di interesse culturale per i quali l’India  rappresenta una fonte inesauribile di curiosita’.

Particolarità

Noi della Mistral siamo sempre al vostro fianco per affrontare con professionalità tutte le richieste della vostra clientela, anche le più complicate, e soddisfarle  con i nostri servizi. L’India per essere programmata , per essere venduta, va amata e capita : un compito difficile ma noi siamo lieti di mettere a vostra disposizione questo nostro patrimonio acquisito con un duro lavoro ma fonte di grandi soddisfazioni in trent’anni di viaggi in questo paese .

Le strutture

I nostri 37 anni di esperienza sulla destinazione ci permettono di affermare con sicurezza che uno dei punti più difficili da comprendere in India è appunto quello della categoria degli alberghi. Le stelle che sono ad essi attribuite ufficialmente dal governo indiano quasi mai infatti corrispondono a quello che è  l’effettivo valore dell’albergo stesso. Mille sfumature tra un albergo e l’altro all’interno della medesima categoria di giudizio inoltre, contribuiscono a renderne ancora più difficile la comprensione. Per l’amore della trasparenza che da sempre ci contraddistingue, vi chiediamo, al momento della scelta del vostro viaggio tra diverse offerte, di non accontentarvi della categoria generica attribuita agli alberghi dove andrete ad alloggiare, ma di farvi dare il nome esatto degli stessi per ogni singola località. Vi aiuteremo noi. È per questo che nei programmi non inseriamo la categoria ufficiale degli hotel, ma il giudizio che mistral ne dá.

  • FORMULA PRESTIGE Hotel giudicati di categoria 5*, o i migliori disponibili nelle località in cui tale categoria non esistesse. Camere standard.
  • FORMULA SUPERIOR Un’ottima qualità di alberghi, oscillante tra le 4 e le 5 stelle. Anche in questo caso nelle località in cui non esistessero queste categorie proporremo gli hotel migliori disponibili.
  • HERITAGE Sono antichi palazzetti nobiliari o fortini trasformati in hotel. Spesso è impossibile dare loro una categoria alberghiera, è come voler dare le stelle al palazzo di famiglia. Hanno il fascino indiscusso dell’antico, ma il fatto che la destinazione iniziale non fosse alberghiera fa si per esempio che le camere non siano tutte uguali. Accettate con comprensione piccoli difetti per poter godere appieno del fascino indiscusso di queste sistemazioni. Sono hotel che si incontrano soprattutto in Rajasthan, ma anche in India del Sud e in alcune località dell’India centrale.
  • REGGE Si distinguono dagli Heritage perché nonostante la medesima origine e quindi la diversità delle stanze, rispondono ad uno standard di lusso e generalmente sono di dimensioni maggiori rispetto a quelle degli Heritage. Sono le ex residenze di principi o regnanti locali, come i Maharaja in Rajasthan. Quasi sempre sono loro attribuibili le 5*.

Camere a disposizione
Le camere sono a disposizione fino alle ore 12.00. In caso di volo notturno di rientro in Italia (nella notte tra penultimo e ultimo giorno) non sono previste camere a disposizione fino alla partenza. Per chi sentisse l’esigenza di poterne usufruire anche se si tratta solo di poche ore conviene acquistare questo servizio con supplemento al momento della prenotazione.
Si tenga presente che non esistono però tariffe agevolate per utilizzare una camera per poche ore, ma sarà da corrispondere il prezzo dell’intera notte.
Camera tripla
La camera tripla in India non esiste. Si tratta di una camera doppia a cui viene aggiunta una branda. La dimensione della camera rimane quella di una doppia per cui lo spazio “vitale” si riduce notevolmente. La sistemazione può pertanto risultare un po’ scomoda, è necessario tenerlo presente al momento della prenotazione. In alcuni hotel per mancanza di spazio e in altri per scelta aziendale la camera tripla non è possibile.

 

Potete trovare  le  informazioni   aggiornate sugli obblighi sanitari e sulla documentazione  necessaria  per l'espatrio   sul seguente sito : www.viaggiaresicuri.it

Il Quality Group