Islanda

Documenti & info utili

Formalità d'ingresso

in seguito al patto di Shengen per i cittadini italiani è sufficiente la carta d’identità. I minori di 15 anni devono essere inseriti sul passaporto del genitore che li accompagna.

Fuso Orario

un’ora indietro rispetto all’Italia, due quando da noi è in vigore l’ora legale.

Lingua

oltre alla lingua ufficiale, l’inglese è parlato in quasi tutta l’Islanda

Moneta

la valuta è la corona islandese (Kr o ISK), 1 Euro equivale a circa 80 corone. La corona islandese non ha corso legale, pertanto non è possibile acquistarla in Italia. Uffici di cambio sono operanti in tutte le banche islandesi e sono generalmente aperti nei giorni feriali dalle 09.15 alle 16.00

Carte di credito

le carte di credito sono generalmente accettate, le maggiori carte in Islanda sono Europay, Mastercard e Visa

Corrente elettrica

la corrente elettrica è di 200 volt. Consigliamo di portare un adattatore universale.
Gsm prepagate e offrono servizi Gsm / Gprs.

Clima

grazie alla corrente del Golfo, I’Islanda gode di un clima temperato con estati fresche ed inverni piuttosto miti. Le condizioni metereologiche sono estremamente variabili anche nel corso della stessa giornata, con una notevole escursione termica, le piogge seppur di breve durata sono piuttosto frequenti. Il vento è una costante dell’isola, nei mesi di luglio e agosto la temperatura si aggira sui 12°/15°, con un clima particolarmente mite lungo le zone costiere del sud e dell’Ovest. In estate le notti sono molto chiare, nella zone Nord dell’Isola durante il mese di giugno il sole non tramonta mai.

Abbigliamento

si consiglia un abbigliamento pratico e sportivo con indumenti in lana leggeri, magliette di cotone manica lunga, una giacca a vento di medio spessore, indumenti impermeabili tipo parka, giacca impermeabile, berretto, guanti, calze di lana scarponcini comodi con suola in gomma. Da non dimenticare il costume da bagno.

Sole di Mezzanotte

D’estate le notti islandesi sono caratterizzate dalla luce solare, e nel mese di giugno il sole non tramonta mai completamente nel nord del paese: vengono perciò anche organizzate escursioni all’Isola di Grimsey situata nel circolo polare artico dove si può venire a diretto contatto con il fenomeno del sole di mezzanotte.

Mance

Non sono obbligatorie ma si possono prevedere a discrezione del cliente. Comunque sono sempre gradite in modo particolare da autisti e guide locali.

Cucina

la cucina islandese è essenzialmente basata sul consumo di prodotti ittici e caseari. La cucina non è molto varia ma negli ultimi anni gli chefs islandesi hanno saputo trasformare in modo raffinato i loro piatti utilizzando i prodotti tipici del paese. Segnaliamo che il costo dei pasti nei ristoranti è piuttosto caro.

Alberghi

in Islanda non esiste una vera e propria classificazione ufficiale. Lo standard alberghiero può comunque considerarsi buono nelle città di Reykjavik e Akureyri. Al di fuori dei centri principali, la ricettività alberghiera è comunque piuttosto scarsa ed è generalmente rappresentata da complessi con funzioni diverse (generalmente scuole) che vengono adibiti all’accoglienza dei turisti durante la stagione estiva per sopperire alla carenza di vere e proprie strutture alberghiere. Il rapporto qualità/prezzo è decisamente basso e spesso la categoria non rispecchia gli standard abituali. E’ quindi necessario un buono spirito di adattamento in quanto pur rispettando i canoni di affidabilità e pulizia queste strutture sono spesso molto semplici. A causa delle ridotte dimensioni delle camere sconsigliamo la sistemazione di tre adulti in una tripla; pertanto è opportuno valutare sempre una doppia e una singola.
A causa della limitata disponibilità ricettiva e della crescente domanda turistica verso la destinazione, spesso gli itinerari dei tour di gruppo e individuali devono essere modificati, l’ordine cronologico delle visite potrebbe variare fermo restando inalterate le caratteristiche del viaggio.
Per i motivi di cui sopra segnaliamo che è bene prenotare con un buon anticipo per garantirsi le sistemazioni migliori e l’itinerario desiderato senza dover apportare modifiche. Prenotando a breve distanza dalla data di partenza non sempre è possibile trovare posto nelle località o nelle tipologie di hotel richiesti.

Circolazione stradale

La stragrande maggioranza delle strade dell’interno sono ricoperte di ghiaia sfusa, la strada circolare (superstrada) è di km 1339 invece è asfaltata. Le condizioni delle strade ghiaiose sono spesso precarie, specialmente nei tratti laterali, perciò si consiglia sempre prudenza al volante e di rallentare se si incontrano altre vetture provenienti in direzione opposte. Le strade interne e montane sono spesso molto strette e non si addicono alla guida veloce, lo stesso vale per i numerosi ponti, la cui ampiezza non permette nella maggior parte dei casi che il passaggio di una sola vettura per volta. Oltre al fatto di esser prive di asfalto tali strade interne sono soggette a forti raffiche.
Il limite generale di velocità è di 50 Km/h in aree urbane, di 80 km/h su strade in ghiaia in aree rurali e di 90 km/h su strade asfaltate

 

Potete trovare  le  informazioni   aggiornate sugli obblighi sanitari e sulla documentazione  necessaria  per l'espatrio   sul seguente sito : www.viaggiaresicuri.it

Il Quality Group