Italia


Nome completo: Repubblica Italiana

Capitale: Roma

Superficie: 301.338 km²

La lingua:  La lingua ufficiale è l'italiano, ma data l’abbondanza delle varietà linguistiche della penisola, si incontrano accenti e dialetti anche molto diversi tra loro, a seconda della regione.

Tuttavia, vi sono due regioni in cui la “lingua ufficiale” non si limita all’italiano: la Valle d'Aosta, in cui si parla anche francese, e il Trentino Alto Adige in cui si parla anche tedesco. In queste aree le segnalazioni stradali, così come i nomi delle città e delle località vengono scritte nelle due lingue. Esistono, inoltre, alcune zone circoscritte e ristrette in cui si utilizzano idiomi diversi dall'italiano, pur non vantando il titolo di “ufficialità”: in Friuli-Venezia Giulia, ad esempio, è diffusa la lingua slovena, mentre in Calabria (nella zona della Bovesia) e in Puglia (nella Grecia Salentina) vi sono aree in cui si parla il greco. In Sicilia, nella Piana degli Albanesi, ha sede la più importante comunità albanese d'Italia, dove gli abitanti utilizzano la lingua d’origine, espressa anche  nei documenti ufficiali e nella segnaletica stradale.

Religione:  La Costituzione italiana garantisce la libertà di culto; la maggior parte della popolazione è di religione cattolica. Esistono però anche molte comunità religiose di minoranza: alcune di queste sono di ispirazione cristiana o cattolica, come la Chiesa Apostolica, la Chiesa di Gesù Cristo e dei Santi degli Ultimi Giorni (Mormoni), la Chiesa Evangelica Valdese e la Sacra Arcidiocesi Ortodossa; altre, invece, si rifanno a religioni come l'Islam, l'Ebraismo, l'Induismo e il Buddismo.

Forma di governo:  repubblica parlamentare

Informazioni: In tutta la penisola vige il fuso orario corrispondente al meridiano di Greenwich (GTM+1), con l'applicazione dell'ora legale nel periodo estivo: all'inizio della primavera, infatti, le lancette dell'orologio vengono spostate avanti di un'ora per godere di una maggiore luminosità solare nel tardo pomeriggio-sera. All'inizio dell'autunno si ripristina l'ora solare (detta anche civile o convenzionale).

In Italia normalmente si fa colazione a partire dalle 7.00. Negli alberghi spesso c'è un orario (indicativamente le 10.00) oltre il quale non è più possibile ordinare la prima colazione.

Il pranzo, nei ristoranti, si fa a partire dalle 12.30 e fino alle 14.30.

La cena viene servita a partire dalle 19.30 e fino alle 23.00.

Questi orari sono indicativi e variano notevolmente a seconda della zona geografica in cui ci si trova: a Nord la tendenza è anticipare gli orari qui segnalati, mentre spingendosi verso Sud si posticipano.

Di norma gli esercizi commerciali sono aperti dal lunedì al sabato dalle 9.30 alle 12.30 e dalle 15.30 alle 19.30, ma i centri commerciali e i grandi magazzini fanno spesso orario continuato, dalle 10.00 alle 21.00 o 22.00. In diverse domeniche dell’anno i negozi e gli shopping center, soprattutto nelle grandi città, restano aperti.

Le farmacie seguono gli orari dei negozi, con apertura dalle 9.30 alle 12.30 e dalle 15.30 alle 19.30; nelle grandi città ci sono farmacie aperte 24 ore su 24. Per eventuali emergenze notturne o durante le giornate di chiusura, alcune  farmacie rimangono aperte seguendo un sistema di turni. Un calendario esposto fuori dal negozio vi consentirà di sapere dove si trova la farmacia aperta più vicina.

 

Festività nazionali: In Italia il calendario delle festività nazionali è composto da 12 giorni:

1° gennaio - Capodanno

6 gennaio – Epifania

Pasqua (la cui data varia di anno in anno)

Lunedì di Pasqua (il giorno dopo la Pasqua)

25 aprile - Anniversario della Liberazione

1° maggio - Festa del Lavoro

2 giugno - Festa della Repubblica

15 agosto - Assunzione di Maria Vergine (Ferragosto)

1° novembre - Festa di Ognissanti (Tutti i Santi)

8 dicembre - Immacolata Concezione

25 dicembre - Natività di Gesù

26 dicembre - Santo Stefano

Festività locali e feste patronali

Il giorno del Santo patrono, le città e i paesi sono in festa, gli uffici rimangono chiusi e si svolgono manifestazioni e mercati. Di seguito, la lista dei patroni dei capoluoghi delle regioni italiane:

29 gennaio - San Costanzo, Perugia (Umbria)

23 aprile - San Giorgio, Campobasso (Molise)

25 aprile - San Marco, Venezia (Veneto)

4 maggio - San Ciriaco di Gerusalemme, Ancona (Marche)

9 maggio e 6 dicembre - San Nicola, Bari (Puglia)

30 maggio - San Gerardo, Potenza (Basilicata)

10 giugno- San Massimo d'Aveia, L'Aquila (Abruzzo)

24 giugno - San Giovanni, Genova (Liguria)

24 giugno - San Giovanni, Firenze (Toscana)

24 giugno - San Giovanni, Torino (Piemonte)

26 giugno - San Vigilio, Trento (Trentino)

29 giugno - San Pietro, Roma (Lazio)

11 luglio - Santa Rosalia, Palermo (Sicilia)

15 luglio - Santa Rosalia, Palermo (Sicilia)

16 luglio - San Vitaliano, Catanzaro (Calabria)

7 settembre - San Grato, Aosta (Valle d'Aosta)

19 settembre - San Gennaro, Napoli (Campania)

4 ottobre - San Petronio, Bologna (Emilia Romagna)

30 ottobre - San Saturnino, Cagliari (Sardegna)

3 novembre - San Giusto, Trieste (Friuli Venezia Giulia)

7 dicembre - Sant'Ambrogio, Milano (Lombardia)

 

Valuta: Dal 2001 la valuta utilizzata in Italia è l'euro. Un euro si divide in 100 centesimi.

Esistono otto monete metalliche diverse (1, 2, 5, 10, 20 e 50 centesimi e 1 e 2 euro) e sette banconote (5, 10, 20, 50, 100, 200 e 500 euro).

Il Quality Group