Condividi:

Kazakistan, Arte e Natura nell'antica Scizia

10 giorni, 9 notti
QUOTE2520

Un viaggio insolito ed affascinante nella terra di nomadi e mercanti, tra i deserti e le steppe racchiuse tra il Mar Caspio e la Cina. Un grande paese vissuto percorrendo antiche vestigia, straordinarie bellezze naturali e mirabolanti architetture avveniristiche.

  • Mistral Tour
  • Viaggi del Club

Giorno/Località
  • 1 Italia/Almaty
  • 2 Almaty
  • 3 Almaty/Altyn Emel
  • 4 Altyn Emel
  • 5 Altyn Emel / Taraz
  • 6 Taraz
  • 7 Taraz / Turkestan
  • 8 Turkestan / Astana
  • 9 Astana
  • 10 Astana / Italia
<
>
Date di partenza Quote da (valori espressi in euro per persona)
Previous DoppiaSingolaTripla
21/04/2018 2520 2740 2520
13/10/2018 2520 2740 2520
Next I prezzi sono indicativi, si prega di contattare l'agenzia di viaggio per verificarne l'aggiornamento e la disponibilità
Torna all'inizio

Itinerario Giornaliero

1° giorno

Italia/Almaty
Partenza con volo di linea per Almaty. Arrivo ad Almaty, trasferimento in città e sistemazione nelle camere riservate. Pernottamento.
Categoria Sistemazione Trattamento
Standard Voyage hotel o similare
Almaty

2° giorno

Almaty
Prima colazione. Mattinata dedicata alla visita di Almaty, fino al 1997 capitale ed ancora oggi città più grande dell’intero paese. Almaty è un incantevole centro in cui edifici classici di alternano a modernissimi palazzi incastonati in una valle alle pendici della catena montuosa Zailiysky Alatou. Il tour inizia con la visite del Parco Panfilov, intitolato al generale Ivan Panfilov e ai 28 soldati dell’unità di fanteria di Almaty che morirono combattendo i nazisti fuori Mosca nel 1975. Il parco è una zona molto popolare locale verde all'interno della città di Almaty. Al suo interno si trova la cattedrale Zenkov, edificio di culto ortodosso, che ha la particolarità di essere interamente costruita in legno senza l’utilizzo di chiodi. Ci si sposta quindi verso Respublika Alangy (piazza della Repubblica) dove si trovano il Palazzo del Presidente e il Monumento dell’Indipendenza e, a breve distanza, il Museo Centrale di Stato con ampie sezioni dedicate all’archeologia e all’etnografia. Nell’atrio è esposta una grande copia dell’Uomo d’Oro, costume di un guerriero risalente al V secolo d.C. durante lo scavo di una tomba sacia. Il costume è formato da oltre 4.000 pezzi d’oro e l’originale è oggi conservato all’interno della Banca Nazionale di Almaty. Seconda colazione. Partenza per l’escursione al Grande Lago Amaty, distante circa 30 chilometri dalla città. Il lago si trova in una gola del fiume Bolshaya Almatinka a 2.511 metri sopra il livello del mare ed è circondato da imponenti montagne. Il monte Svetov a sud-est, l’Ozyorny a sud e il Turist a sud ovest, creano uno sfondo scenico di rara suggestione e producono spettacolari riflessi che cambiano il colore delle acque nei vari momenti della giornata e nelle diverse stagioni dell’anno. Cena in ristorante locale e pernottamento in hotel.
Categoria Sistemazione Trattamento
Standard Voyage hotel o similare
Almaty

3° giorno

Almaty/Altyn Emel
Prima colazione. Partenza in direzione est alla volta del Parco Nazionale di Altyn-Emel. Sosta lungo il tragitto sosta al sito di Tamgaly, famoso per le sue incisioni rupestri e, proprio grazie a queste, entrato a far parte dei siti patrimonio UNESCO nel 2004. La gola di Tamgaly si trova a 170 chilometri a nord ovest di Almaty e presenta, nel canyon principale e in quelli vicini, una concentrazione di circa 5.000 incisioni rupestri che dimostrano una straordinaria occupazione del luogo attraverso i secoli, dalla metà del II millennio a.C. fino all’inizio del XIX secolo. Le incisioni raffigurano semplici specie animali ma anche scene di caccia e di allevamento, sacrifici, immagini di vita domestica con la rappresentazione di un parto. Nell’area di trovano anche un gran numero di tombe risalenti alla prima età del bronzo, tumuli (kurgan) databili all’età del ferro e di altari utilizzati probabilmente per le offerte sacrificali. Seconda colazione con lunch-box durante l’escursione. Arrivo al Parco Nazionale e visita della famosa “duna che canta”, una enorme fomazione sabbiosa lunga 500 metri che con il vento emette uno strano ronzio. Sistemazione in hotel, cena e pernottamento.
Categoria Sistemazione Trattamento
Standard Altyn Emel Guest House o sim.

4° giorno

Altyn Emel
Prima colazione. Giornata dedicata all’esplorazione del Parco che si estende su una superficie di 4.600 kmq e dove vivono svariare varietà di piante, animali e uccelli. Seconda colazione pic-nic. In particolare si visiteranno i meravigliosi scenari delle colline di Aktau e Katutau. Cena e pernottamento.
Categoria Sistemazione Trattamento
Standard Altyn Emel Guest House o sim.

5° giorno

Altyn Emel / Taraz
Prima colazione. Partenza il sito di Issyk per la visita del tumulo dove fu ritrovato lo scheletro del guerriero sacio esposto al museo. Seconda colazione. Rientro verso Almaty, trasferimento alla stazione ferroviaria e partenza in treno per Taraz. Dinner box e pernottamento in treno.
Categoria Sistemazione Trattamento
Standard Treno notturno

6° giorno

Taraz
Arrivo in stazione alle ore 06.00 e trasferimento in hotel. Prima colazione. Taraz è una delle città più antiche del Kazakistan, avamposto sulla Via della Seta e capitale del khanato dei Turchi Karakhanidi nel XI e XII secolo e completamente distrutta dall’esercito mongolo. Visita del Museo regionale, dei mausolei dei Karakhan, Dautibek ed il bazar Zelyony. Seconda colazione. Nel pomeriggio escursione al sito di Akyrtas. Cena e pernottamento in hotel.
Categoria Sistemazione Trattamento
Standard Inzhu hotel o similare

7° giorno

Taraz / Turkestan
Prima colazione. Partenza per Otrar, a 150 chilometri di distanza da Shymkent. Lungo la strada sosta al villaggio di Shauildir, dove un piccolo museo custodisce i reperti rivenuti durante gli scavi di Otrar. La città, fiorente e importante avamposto sulla Via della Seta, fu completamente rasa al suolo da Gengis Khan nel 1219; il centro fu poi ricostruito e definitivamente abbandonato nel XVII secolo. E’ famosa perché nel 1405 vi morì l’altro grande conquistatore dell’Asia Centrale: Tamerlano. Si possono oggi visitare il trecentesco palazzo di Berdibek, la moschea, le terme, una piccola zona residenziale e i resti delle mura cittadine. Seconda colazione in ristorante locale. Dopo la visita al Mausoleo di Arystan Bab, si parte alla volta di Turkestan. Visita del Mausoleo di Khoja Ahmed Yasawi, il principale complesso architettonico del Kazakistan dedicato ad Ahmed Yaswui poeta e fondatore dell’ordine sufi Yasaui. Fu lo stesso Tamerlano ad ordinarne la costruzione tra il 1389 e il 1405. In questo edificio in parte incompiuto, i maestri costruttori persiani impiegati nell’opera sperimentato soluzioni architettoniche e strutturali in seguito utilizzati anche per la costruzione di alcuni edifici di Samarcanda. Oggi, è una delle più grandi e meglio conservate costruzioni del periodo timuride. Cena presso una famiglia kazaka con spettacolo tradizionale.
Categoria Sistemazione Trattamento
Standard Khanaka hotel o similare

8° giorno

Turkestan / Astana
Prima colazione. In mattinata ultime visite di Turkestan. Partenza per la visita della cittadina di Sayram. Arrivo e sosta al minareto di Kydyra, al mausoleo di Karashah Ana, alla Moschea del Venerdi, ai mausolei di Mirali Bobo e Aziz al Baba. Seconda colazione. Nel pomeriggio proseguimento per Shymkent, breve giro città e, dopo la cena, partenza con volo per Astana. Arrivo e trasferimento in hotel. Pernottamento.
Categoria Sistemazione Trattamento
Standard Kazzhol o similare
Shymkent

9° giorno

Astana
Prima colazione. Intera giornata dedicata a quella che è recentemente diventata la capitale del paese e che in pochissimi anni è passata dall’essere una quasi anonima località della steppa ad una delle più interessanti e avveniristiche città di tutta l’Asia Centrale. Astana è in crescita vertiginosa, i più rinomati architetti internazionali hanno potuto scatenarvi la loro fantasia. Il progetto, fortemente voluto dal presidente Nazarbaev, non sembra destinato ed esaurirsi nei prossimi anni ed ancora molti sono i progetti da realizzare. La visita inizia con il Museo del Primo Presidente, allestito all’interno dell’ex palazzo presidenziale e dedicato al premier Nazarbaev, e con una sosta al monumento Baiterek, torre alta 97 metri coronata da una grande sfera di vetro, simbolo di rinnovamento della città e dell’intero paese. Si prosegue con la visita della cosiddetta piramide di Astana, il tempio della Pace e dell’Armonia, prima opera realizzata dal celebre architetto inglese Norman Foster nel paese. Si visitano quindi il Centro Culturale del Presidente, un interessante edificio a forma di iurta con una cupola blu che ripercorre la storia della città, il centro ricreativo Duman (che ospita un gigantesco acquario distante più di 3.000 chilometri dal mare!) e il Monumento dell’Indipendenza. Seconda colazione in corso di visite. Cena in ristorante locale e pernottamento in hotel.
Categoria Sistemazione Trattamento
Standard Kazzhol o similare
Astana

10° giorno

Astana / Italia
Trasferimento in aeroporto e volo di rientro in Italia.

Il Quality Group