DOVE
Dove vorresti andare
QUANDO
Quando vorresti partire
DURATA
Quanto vorresti star via
BUDGET
Qual'è il tuo budget
TEMA
Cosa cerchi nel tuo viaggio
STILE DI VIAGGIO
Scegli il tuo stile
Condividi:

Serbia tra spiritualità e natura

Durata 8 giorni, 7 notti
QUOTE A PARTIRE DA: 1567
  • Europa World

Descrizione del tour

Un viaggio nel cuore dei Balcani e in un Paese vicino e lontano allo stesso tempo, ancora poco conosciuto ma bellissimo ... La Serbia offre una cultura ricca e variegata, spiritualità e misticismo, paesaggi e luoghi non ancora contaminati dalla civiltà moderna, un'innata ospitalità.

Luoghi visitati

Belgrado, Fruška Gora, Golubac, Kladovo, Gamzigrad

Note informative

* IMPORTANTE *
Il presente viaggio è garantito con un minimo di 4 partecipanti e soggetto a riconferma 21 giorni precedenti la data di partenza. (Art.92, comma 3 del Cod.Cons.).
In mancanza del raggiungimento del numero minimo, sarete contattati entro i 21 giorni precedenti la partenza per una proposta alternativa. In caso contrario la presente partenza è da ritenersi confermata.

Paesi visitati



Itinerario Giornaliero

1

Belgrado

Categoria Sistemazione Trattamento
Standard Abba 4*, o similare Pernottamento

Arrivo all’aeroporto di Belgrado. Incontro con la guida per la visita panoramica della capitale serba, nel corso della quale si potranno ammirare la Fortezza di Kalemegdan, costruita lungo il dirupo che segna la confluenza del fiume Sava con il Danubio e dalla quale si gode di un magnifico panorama, la Piazza della Repubblica, il Teatro Nazionale, la via Knez Mihailova, la piazza Terazije, l’Assemblea Federale, la Chiesa di San Marco e l'imponente Tempio di San Sava. A seconda dell’operativo aereo, la visita di Belgrado può essere effettuata la mattina dell’ultimo giorno. Sistemazione in albergo, cena libera e pernottamento.

MAPPA PUNTI DI INTERESSE

Capitale della Serbia, Belgrado è una città ricca di fascino, anche per la splendida posizione tra i fiumi Sava e Danubio. Dal 395 divenne parte dell'Impero Romano d'Oriente fino al 630 quando si insediarono gli slavi che cambiarono il nome da Singidunum a Belgrado. Nel 1839 entrò a far parte dell'impero ottomano, dibìventando luogo di moschee e patria di moltissimi turchi. Tra il 1991 e il 1995 la Serbia ottenne l'indipendenza dalla Jugoslavia. Oggi il suo centro è motivo di attrazione, con particolare attenzione a Starigrad e a Zemum, il quartiere nella parte antica dove si possono visitare la Torre del millennio, il parco Topcider e il mausoleo di Tito. Sulla maestosa Piazza della Repubblica si affacciano il teatro Nazionale risalente al 1869 e il Museo nazionale di Serbia, con 400.000 opere. Da vedere il Tempio di San Sava, che custodisce le spoglie del santo arcivescovo ortodosso vissuto tra il XII e il XIII secolo. La via più importante è Uica Knez Mihailova, con gallerie e musei


2

Belgrado / Vojovodina / Belgrado

Categoria Sistemazione Trattamento
Standard Abba 4*, o similare Prima colazione

Prima colazione in albergo. Partenza per la Vojvodina, ampia e ricca regione al confine con l'Ungheria. Visita dei due più importanti monasteri della Fruska Gora, il Monastero di Novo Hopovo (XVI sec.) e quello di Krusedol (1509). Proseguimento per Sremski Karlovci e visita di questa deliziosa cittadina con il Patriarcato e la Chiesa Ortodossa. Continuazione per Petrovaradin, l’antica fortezza medioevale sul Danubio nei pressi di Novi Sad, pranzo libero e nel pomeriggio visita panoramica di Novi Sad, il capoluogo della Vojvodina, posto sulla riva sinistra del Danubio. Nel corso della visita si potranno ammirare la Piazza della Libertà, la Chiesa di San Giorgio, la Zmaj Nova e la Sinagoga. Rientro in albergo a Belgrado. Cena libera e pernottamento.

MAPPA PUNTI DI INTERESSE

Fruška Gora è una montagna nel nord della Serbia la cui area, eccetto che per una piccola parte sul lato occidentale che fa parte della Croazia, è tutta amministrata dalla Serbia. Qui si trova un'area naturale protetta che si estende per 25.525 ettari intorno alla catena montuosa omonima. Nel suo interno scorrono i fiumi Danubio e Sava e le sue valli sono ricche di fertili campi e pascoli, oltre a frutteti e vigneti nei pendi più bassi. Oltre i 300 metri si trovano fitte foreste. Nell'area sono presenti oltre 1500 specie diverse di vegetazione, tra cui molte orchidee. Non manca la fauna, con 110 specie di volatili, numerosi rettili e roditori. Una caratteristica di Fruška Gora sono i monasteri ortodossi: ne sono stati edificati ben 35, soprattutto tra il XV e XVIII seolo, anche se oggi ne rimangono soltanto 15. l luogo di partenza per le escursioni e per le visite ai monasteri è il villaggio di Sremski Karlovci.


3

Belgrado / Golubac / Le Porte di Ferro / Kladovo

Categoria Sistemazione Trattamento
Standard Acquastar Danube 4*, o similare Prima colazione

Prima colazione in albergo. Partenza per Kostolac e visita del Sito Archeologico di Viminacium, antica capitale della provincia della Mesia Superiore. Interessanti il Mausoleo, una delle porte d’entrata alla città e i resti delle terme. Pranzo libero. Nel pomeriggio proseguimento per Kladovo, attraversando il Parco Nazionale di Đerdap. Visita della Fortezza Golubacki Grad che posta in posizione strategica fu contesa dai turchi, dai serbi e dagli ungheresi. A seguire, visita del Sito Archeologico di Lepenski Vir, antico insediamento del periodo mesolitico (6500 a.C. – 5500 a.C.). Sistemazione in albergo a Kladovo, cena libera e pernottamento.

MAPPA PUNTI DI INTERESSE

Golubac è un villaggio nel nord est della Serbia, sulla riva destra del Danubio. È famosa per la cittadella medievale fortificata, a pochi chilometri dalla città, costruita nel XIV secolo e composta da dieci torrioni a sezione quadrangolari, in seguito rafforzate con tre cinte murarie. La sua posizione strategica fu causa di molte battaglie: nel Medioevo, fu sede della battaglia tra l'Impero Ottomano e il Regno d'Ungheria, poi passò in diverse mani fino al 1867 quando divenne di proprietà del principe serbo, Mihailo Obrenović III. Dal 1979 la Fortezza Golubac è stata dichiarata dalla repubblica serba: Monumento Culturale di Importanza Eccezionale.


4

Kladovo / Gamzigrad / Zica / Kraljevo

Categoria Sistemazione Trattamento
Standard Crystal 4*, o similare Prima colazione

Prima colazione in albergo e partenza per Zaječar attraverso Negotin. Giunti a Gamzigrad, la latina Felix Romuliana, visita di questo Sito Archeologico che è uno dei più importanti dell’epoca tardo romana. Il Palazzo di Galerio, simbolo della città, è stato iscritto nel Heritage List dell’Unesco nel 2007. Proseguimento per Kruševac e pranzo libero. Nel pomeriggio visita del Monastero di Zica, fondato nel XIII secolo dal Re di Serbia Stepan II e reso da San Sava la sede del Patriarcato, oltre ad essere anche la sede delle incoronazioni degli antichi Re serbi. Successivamente si visiterà il Monastero di Studenica, Patrimonio dell’Umanità, uno dei più importanti Monasteri della Serbia Medievale, fondato nel XII secolo, dove si potranno ammirare il magnifico portale, gli affreschi ed i suoi tesori. Al termine della visita trasferimento a Kraljevo per la cena libera ed il pernottamento.

MAPPA PUNTI DI INTERESSE

Gamzigrad o la latina Felix Romuliana è una città serva a sud del Danubio, vicino a Zaječar. Famosa per le rovine risalenti al tardo impero romano, che si trovano nei bagni termali, resti di un palazzo imperiale creato da Galerio, figlio adottivo di Diocleziano. Gli scavi hanno portato alla luce le rovine di un edificio ricco di colonne, fregi, mosaici e bagni. Le torri e la cinta muraraia così come le imponenti porte d'accesso alla città sono a testimoniana del fatto che la città poteva reggere un assedio. Il palazzo di Galerio è patrimonio UNESCO dal 2007. 


5

Kraljevo / Gradac / Novi Pazar / Zlatar

Categoria Sistemazione Trattamento
Standard Zlatarski Zlatnik 3*, o similare Prima colazione

Prima colazione in albergo. Partenza per la visita del Monastero di Gradac, edificato alla fine del XIII secolo per volontà di Elena di Anjou. Pranzo libero. Nel pomeriggio proseguimento verso Novi Pazar e visita dei Monasteri di San Giorgio, uno dei principali centri religiosi della Serbia fino all'occupazione ottomana, e del Monastero di Sopocani (Unesco), costruito nel 1260 dal Re Uroš I, in stile romanico, con affreschi del 1270. Sistemazione in albergo a Zlatar. Cena libera e pernottamento.

MAPPA PUNTI DI INTERESSE

6

Zlatar / Mileseva / Sirogojno / Mecavnik

Categoria Sistemazione Trattamento
Standard Mecavnik Resort 4*, o similare Prima colazione

Prima colazione in albergo. In mattinata si visiterà il Monastero Mileseva del XIII secolo, fondato dal Re Vladislav, tipico esempio della “Scuola di Raska” con il famoso affresco “l’Angelo sulla tomba del Cristo” anche conosciuto come “l’Angelo Bianco”. Proseguimento in direzione Sirogojno, dove si visiterà il Museo Etnografico. Pranzo libero. Nel pomeriggio continuazione verso Drvengrad, la città costruita dal famoso regista serbo Emir Kusturica per l’ambientazione del suo film “La Vita è un Miracolo”. Gita in treno sul Sargan Eight che era una ferrovia storica dei Balcani e che, fino agli anni '50 del secolo scorso, collegava il territorio serbo con i territori delle Repubbliche di Bosnia e Croazia superando monti impervi. Sistemazione in albergo a Mećavnik. Cena libera e pernottamento.

MAPPA PUNTI DI INTERESSE

7

Mecavnik / Raca / Valjevo / Belgrado

Categoria Sistemazione Trattamento
Standard Abba 4*, o similare Prima colazione

Prima colazione in albergo. Visita del Monastero di Rača, centro di diffusione dell’alfabetizzazione e della letteratura serba, all’interno del Parco Nazionale di Tara istituito sull’ansa a gomito del fiume Drina. Continuazione per Valjevo per il pranzo libero. Nel tardo pomeriggio arrivo a Belgrado. Sistemazione in albergo e in serata, raggiunto a piedi il quartiere di Skadarlija, il caratteristico quartiere “bohemien” di Belgrado, avrete la possibilità di cenare in un ristorante tipico (cena non inclusa). Pernottamento.

MAPPA PUNTI DI INTERESSE

Capitale della Serbia, Belgrado è una città ricca di fascino, anche per la splendida posizione tra i fiumi Sava e Danubio. Dal 395 divenne parte dell'Impero Romano d'Oriente fino al 630 quando si insediarono gli slavi che cambiarono il nome da Singidunum a Belgrado. Nel 1839 entrò a far parte dell'impero ottomano, dibìventando luogo di moschee e patria di moltissimi turchi. Tra il 1991 e il 1995 la Serbia ottenne l'indipendenza dalla Jugoslavia. Oggi il suo centro è motivo di attrazione, con particolare attenzione a Starigrad e a Zemum, il quartiere nella parte antica dove si possono visitare la Torre del millennio, il parco Topcider e il mausoleo di Tito. Sulla maestosa Piazza della Repubblica si affacciano il teatro Nazionale risalente al 1869 e il Museo nazionale di Serbia, con 400.000 opere. Da vedere il Tempio di San Sava, che custodisce le spoglie del santo arcivescovo ortodosso vissuto tra il XII e il XIII secolo. La via più importante è Uica Knez Mihailova, con gallerie e musei


8

Belgrado

Categoria Sistemazione Trattamento
Standard Prima colazione

Prima colazione in albergo. Trasferimento in aeroporto.

MAPPA PUNTI DI INTERESSE

Capitale della Serbia, Belgrado è una città ricca di fascino, anche per la splendida posizione tra i fiumi Sava e Danubio. Dal 395 divenne parte dell'Impero Romano d'Oriente fino al 630 quando si insediarono gli slavi che cambiarono il nome da Singidunum a Belgrado. Nel 1839 entrò a far parte dell'impero ottomano, dibìventando luogo di moschee e patria di moltissimi turchi. Tra il 1991 e il 1995 la Serbia ottenne l'indipendenza dalla Jugoslavia. Oggi il suo centro è motivo di attrazione, con particolare attenzione a Starigrad e a Zemum, il quartiere nella parte antica dove si possono visitare la Torre del millennio, il parco Topcider e il mausoleo di Tito. Sulla maestosa Piazza della Repubblica si affacciano il teatro Nazionale risalente al 1869 e il Museo nazionale di Serbia, con 400.000 opere. Da vedere il Tempio di San Sava, che custodisce le spoglie del santo arcivescovo ortodosso vissuto tra il XII e il XIII secolo. La via più importante è Uica Knez Mihailova, con gallerie e musei


Aggiungi un po' di relax con un soggiorno mare