DOVE
Dove vorresti andare
QUANDO
Quando vorresti partire
DURATA
Quanto vorresti star via
BUDGET
Qual'è il tuo budget
TEMA
Cosa cerchi nel tuo viaggio
STILE DI VIAGGIO
Scegli il tuo stile
Condividi:

Colombia Experience

Durata 11 giorni, 10 notti
QUOTE A PARTIRE DA: 4937
  • Latin World
  • QExperience

Esclusiva Latin World

Descrizione del tour

UN TOUR CHE ABBINA LA CAPITALE, LA PERLA COLONIALE DI CARTAGENA ALLE FANTASTICHE CITTA' COLONIALI DELL'INTERNO MENO CONOSCIUTE E AL MAESTOSO CAÑON DEL CHICAMOCHA

Sono presenti una serie di attività uniche e originali incastonate all’interno del programma, ad esempio:

6° GIORNO una suggestiva camminata di 2 ore lungo la strada reale che collega Guane con Barichara

7°GIORNO visita al Parco Nazionale di Chicamocha e allo spettacolare Canyon e la funivia tra le più lunghe al mondo

9° giorno: possibilità di aggiungere un aperitivo su una delle terrazze più belle di Cartagena

Luoghi visitati

Bogotà, Villa de Leyva, Barichara, Bucaramanga, Cartagena

Paesi visitati



Itinerario Giornaliero

1

BOGOTA'

Categoria Sistemazione Trattamento
Standard Hotel Novotel Parque 93, 4* Come da programma

Arrivo a Bogotà, ricevimento e trasferimento in hotel. Pernottamento.

MAPPA PUNTI DI INTERESSE

La capitale Colombiana, sta diventando rapidamente uno dei centri urbani più interessanti di tutta l'America Latina. Bogotà è stata fondata il 6 agosto del 1538 dallo spagnolo Gonzalo Jiménez de Quesada. Sorge a 2640 metri sul livello del mare ed è la terza capitale sudamericana dall’altitudine più alta dopo La Paz e Quito. Bogotà è anche il centro politico, finanziario della Colombia, malgrado l'esteso sviluppo è costellata di parchi e aree per lo svago. L'aria fresca e le piogge quasi quotidiane eliminano l'inquinamento residuo e le alte cime che si stagliano a est della capitale aiutano a distogliere l'attenzione dalla frenesia urbana. Attualmente la città conta circa sette milioni di abitanti, ed è divisa in 20 quartieri. La maggior parte di coloro che visitano la città trascorre il tempo nel quartiere storico della Candelaia, la parte più antica della città, una piacevole zona di caffè, chiese e musei.


2

BOGOTA'

Categoria Sistemazione Trattamento
Standard Hotel Novotel Parque 93, 4* Come da programma

Prima colazione in hotel. Visita di mezza giornata con guida parlante italiano per il centro storico di Bogotá noto come La Candelaria. Questo vecchio quartiere ha una grande importanza nella storia del paese per il suo patrimonio culturale e per l'architettura coloniale dell’epoca spagnola. Visita della piazza principale, Plaza de Bolívar, dove si trova una grande statua de “El Libertador” Simon Bolivar. Questa piazza, originariamente si chiamava Plaza Mayor, era usata per scopi civili, militari, come piazza del mercato, arena ed era anche luogo di esecuzioni. La Cattedrale, che si trova sul lato orientale dalla piazza, fu edificata nello stesso luogo dove sorgeva la prima chiesa di Bogotá nell'anno 1539 e ospita un'importante collezione di oggetti religiosi come tessili e oggetti d'arte. La cappella del Sagrario si trova proprio accanto alla Cattedrale ed è un gioiello di architettura religiosa, custodisce pregevoli pezzi di arte religiosa coloniale di Gregorio Vasquez de Arce e Ceballo. Il Campidoglio, costruito tra il 1847 e il 1926, ha alcune influenze rinascimentali e neoclassiche con pietre scolpite e alte colonne, fu il primo esempio della Architettura civile repubblicana. La parte centrale del Campidoglio, conosciuta come la Sala Ellittica, è il luogo in cui si tengono le riunioni del congresso ed è l'attuale Camera dei Deputati e del Senato. All'interno ci sono i busti di presidenti come il Il generale Tomás Cipriano Mosquera, presidente per quattro mandati, e Rafael Núñez, il compositore dell'inno nazionale della Colombia. Intorno alla Plaza de Bolívar ci sono il Palazzo di Giustizia, gli uffici dell'Ufficio del Sindaco di Bogotá chiamato Palazzo Liévano, la scuola più antica del paese chiamata San Bartolomé e la Casa de los Comuneros, il nome dei capi che parteciparono alla fine del XVII secolo ai tentativi di ottenere l'indipendenza dalla Spagna e la formazione della Repubblica. La visita prosegue nel Museo Botero, un'antica casa coloniale che espone alcuni delle opere d'arte del maestro Fernando Botero e anche pezzi della sua collezione personale che comprende opere di Picasso, Renoir, Dalí Matisse, Monet e Giacometti. Si prosegue con il Museo dell'Oro, che ha una mostra permanente di circa 32.000 pezzi d'oro e 20.000 pezzi di pietra, ceramica e tessuti; tutti gioielli di culture Quimbaya, Calima, Tayrona, Sinu, Muisca, Tolima, Tumaco e Magdalena. Il Museo dell'Oro è considerato uno dei più importanti musei del suo genere a livello internazionale. È stato aperto nel 1939. Pranzo al Bijao & Malanga, angolo gastronomico nel centro storico. I loro piatti hanno il condimento di Luz Dary Cogollo, uno dei cuochi di Plaza de Mercado La Perseverance, che nel 2019 ha vinto il premio per il miglior ajiaco (brodo di pollo) della capitale paese e che ha recitato nel capitolo Bogotá della serie Street Food Latin America di Netflix. Nel pomeriggio si andrà alla scoperta dell'impressionante storia di un gruppo di persone del posto del quartiere Egypto di Bogotá, che ha deciso di lasciarsi alle spalle il passato e fanno un tour per le strade ricche di opere d'arte e che raccontano la storia del quartiere. Passeggiata per le strade colorate de La Candelaria fino a raggiungere Nuestra Señora de Egipto, la chiesa situata all'ingresso del Barrio Egipto. Visiterete Calle Real, con le sue strade acciottolate e le sue colorate case coloniali. Vi fermerete a El Cuadrado, punto centrale che in passato era un luogo strategico di controllo del territorio della bande e oggi è dipinto con immagini che mostrano la storia e i nuovi valori delle le persone. Si arriverà fino alle colline dove si trovano le modeste case delle guide locali e delle loro famiglie. Al termine rientro in hotel, cena libera e pernottamento. NOTA: Tutti i lunedì è chiuso il Museo dell’Oro. Tutti i martedì sono chiusi il Museo Botero e il Museo de La Moneda.

MAPPA PUNTI DI INTERESSE

Il tradizionale punto di partenza per le visite di Bogotá è Plaza de Bolívar il cuore dell'antica città. Al centro della piazza campeggia una statua di bronzo di Simòn Bolívar, realizzata nel 1846 dall'artista italiano Pietro Tenerani.

Questo fu il primo monumento pubblico eretto in città. La piazza ha subito diverse modifiche nel corso dei secoli, e oggi non è più circondata da edifici coloniali, fatta eccezione per la Capilla del Sagrario. Le altre costruzioni sono più recenti e rappresentano differenti stili architettonici. Sul lato settentrionale della piazza sorge il Palacio de Justicia, dove ha sede la Corte Suprema. L'intero lato occidentale della piazza è occupato dall'Edificio Lievano, in stile francese, costruito nel 1902, che oggi ospita il municipio. Tra il Capitolio Nacional, sede del Perlamento e la Casa de Narino, in stile Neoclassico, si apre un vasto spazio cerimoniale dove in diversi giorni della settimana si tiene il cambio della guardia presidenziale.


3

BOGOTÀ / ZIPAQUIRÁ / VILLA DE LEYVA

Categoria Sistemazione Trattamento
Standard Hotel Casa Terra, 4* Come da programma

Prima colazione in hotel. Partenza in direzione nord per Zipaquirá, percorrendo la regione centrale della savana dove si trovano le famose coltivazioni di fiori, riconoscibili dalle numerose serre che s’intravedono dalla strada. Arrivo dopo circa un’ora e un quarto. Zipaquirá, in lingua originaria città dello Zipa, massimo gerarca della comunità Muiscas. Zipa era il capo assoluto delle ricche miniere di sale della zona. Arrivo e visita dell’impressionante Cattedrale di Sale, magnifica opera d’arte e d’ingegneria. La visita inizia in un tunnel, lungo il quale si trovano le quattordici stazioni della Via Crucis, che conduce alla Cupola da dove si può osservare la grande croce in bassorilievo. Si giunge infine alle tre navate della Cattedrale, collegate tra di loro da aperture che rappresentano la nascita e la morte di Cristo. Nella navata centrale si trovano l’altare Maggiore, una croce di 16 metri di altezza e “la creación del Hombre” un’opera intagliata in marmo dallo scultore Carlos Enrique Rodriguez. Dopo il tour, è previsto un rituale di rilassamento per 60 minuti nella Spa Desal nella Cattedrale del Sale di Zipaquirá, un luogo incantevole. Pranzo in un ristorante locale. Nel pomeriggio proseguimento per Villa de Leyva. Arrivo dopo circa due ore e sistemazione in Hotel. Sistemazione in hotel, pasti liberi. Pernottamento.

MAPPA PUNTI DI INTERESSE

Zipaquirá, 50 chilometri a nord di Bogotà, è famosa per le sue miniere di sale, che si trovano sulla montagna immediatamente a ovest della città. Le miniere risalgono all'epoca degli indigeni Muisca e sono state sfruttate intensamente, ma contengono ancora grandi riserve di sale, perché attingono a quella che è praticamente un'immensa montagna di salgemma. Nel cuore della montagna fu scolpita una cattedrale sotterranea di sale aperta al pubblico nel 1954, poi chiusa nel 1992 per ragioni di sicurezza. Una seconda cattedrale di sale è stata creata 60 metri sotto quella precedente, aperta ai visitatori nel 1995. La struttura è lunga 75 metri e alta 18 e può ospitare 8400 persone. Adiacenti si trovano il museo del sale che illustra la storia dell'estrazione del sale e contiene un modello della miniera locale, e il museo archologico che espone ceramiche e artigianato Muisca.


4

VILLA DE LEYVA

Categoria Sistemazione Trattamento
Standard Hotel Casa Terra, 4* Come da programma

Prima colazione in hotel. Visita di una fattoria contadina dove potrete conoscere il processo e le tecniche ancestrali di tessitura della lana, dalla tosatura delle pecore alla filatura. Alla fine di esperienza potrete gustare un pranzo tipico in fattoria. Ritorno a Villa de Leyva. Visita di Villa de Leyva. Prima dell'arrivo degli spagnoli, questa zona era abitata dai Muisca, si dice che un Chibcha fosse la persona che costruì il principale osservatore astronomico. Villa de Leyva è stata dichiarata monumento nazionale nel 1954 ed è praticamente rimasta intatta con pochissime costruzioni moderne. È ancora possibile respirare l'atmosfera di epoca coloniale. Si visiteranno: la Plaza Mayor con 14.000 metri quadrati che è una delle più grandi nel paese, la Cattedrale; la Casa di Antonio Nariño, la casa dell’eroe dell'indipendenza; la casa di Antonio Ricaurte che combatté sotto il comando di Bolívar ed è noto per il suo eroico sacrificio nella battaglia di San Mateo; la Camera dei Congressi, dove il 4 ottobre 1812 si tenne il primo Congresso delle Province Unitarie della Nuova Granada e il Museo di Arte Coloniale. Visita alla Casa Museo Luis Alberto Acuña. Battezzata con questo nome in onore dell'artista, pittore, scultore e scrittore colombiano. Acuña, insieme ad altri artisti, ha creato il movimento Bachué, che qui è evidenziato e ha sempre cercato il recupero del sentimento e dell’atmosfera essenziale attraverso l'arte degli antenati Chibcha. Il Museo del Maestro Acuña offre anche mostre di oggetti coloniali, di strumenti musicali e di mobili. Successivamente visita al Museo El Fósil, fondato nel 1977 e situato a 5,5 km da Villa di Leiva. Il museo è stato costruito esattamente nel luogo in cui è stato ritrovato un Kronosaurus, un rettile marino di oltre 120 milioni di anni e lungo 20 metri. Rientro in hotel, cena libera e pernottamento.

MAPPA PUNTI DI INTERESSE

Villa de Leyva è un comune della Colombia che fa parte del dipartimento di Boyacá. La città è situata a 40 chilometri ad ovest di Tunja, ed è stata fondata il 12 giugno 1572 da Hernán Suarez de Villalobos e prende il nome dal primo presidente del Nuovo Regno di Granada, Andrés Díaz Venero de Leyva; dichiarata monumento nazionale nel 1954 la cittadina è stata preservata intatta ed è praticamente priva di edifici moderni. È un centro coloniale modello, con le strade acciottolate e i muri imbiancati a calce. Tra le principali aree di interesse vi è la Plaza Mayor dove oltre alla Chiesa, vi sono molti negozi che vendono alcuni pezzi d'arte artigianali. Grazie alla sua vicinanza a Bogotà, Villa de Leyva è diventata una popolare meta turistica per il fine settimana e questo ha portato a un piccolo boom degli alberghi, dei negozi di artigianato e dei ristoranti.


5

VILLA DE LEYVA / BARICHARA

Categoria Sistemazione Trattamento
Standard Hotel Boutique Casa Oniri 3* Come da programma

Prima colazione in hotel. Visita al convento di Santo Ecce Homo fondato dai Domenicani nel 1620. La cappella ha una magnifica pala d'altare d'oro con una piccola immagine di Ecce Homo. Proseguimento del viaggio in auto fino a Barichara per circa 5 ore. Lungo la strada si attraverseranno le foreste andine. Lungo la strada farete una sosta sulla strada a Moniquirá per visitare una fabbrica e conoscere la produzione del "bocadillo veleño", un tipico dolce colombiano fatto con un frutto tropicale "guava", che viene coltivato nella regione di Santander. Il "veleño", che è avvolto in foglie di banano, si chiama così perché è prodotto principalmente nella provincia di Vélez. Si proseguirà per la storica città di Socorro e dal sito della famigerata Rivoluzione Comunista alla fine del secolo XVIII. Arrivo a Barichara e sistemazione in hotel. Pasti liberi e pernottamento.

MAPPA PUNTI DI INTERESSE

"Luogo di riposo e di fioritura alberi" in lingua Guane, posizionata tra il Rio Suárez e il Rio Chicamocha. Barichara si trova su un bellissimo altopiano a 1.280 metri sul livello del mare, a una distanza di 340 chilometri da Bogotà e 118 chilometri da Bucaramanga. Dotata di particolare fascino, rimasto intatto dal 1705 anno della sua fondazione, con case imbiancate a calce, i tetti rossi e le strade lastricate di pietra è un piccolo gioiello coloniale. Da non perdere la cucina locale.


6

BARICHARA / GUANE / BARICHARA

Categoria Sistemazione Trattamento
Standard Hotel Boutique Casa Oniri 3* Come da programma

Prima colazione. In mattinata partenza da Barichara in auto per 50 minuti, prendendo la strada che conduce a Charalá, una tipica cittadina santanderiana chiamata così per onorare il Capo Guane "Chalala". Lungo la strada potrete ammirare e godere dello splendido paesaggio di Santander prima di raggiungere il punto di partenza della passeggiata. L'escursione inizia sulla soleggiata strada sterrata verso i torrenti d'acqua che scorrono lungo il fiume Juan Curí. Dopo 30 minuti, la strada entra nelle foreste verdi e il paesaggio cambia. All'arrivo troverete una piscina naturale immersa nel verde che è stata formata dalla cascata, dove è possibile fare un bagno. Proseguimento per Guane, paese situato su un piccolo altopiano accanto alle colline e il maestoso fiume Suarez. Questa città coloniale perfettamente conservata, con un passato precolombiano, risale al XVII secolo e si trova a 1.100 metri di altitudine. Visita del museo Paleontologico e Archeologico Isaías Duarte Cancino per osservare i fossili della regione; sono presenti diversi pezzi risalenti agli indigeni Guanes dove spicca la mummia di una ragazza. Successivamente visita della Chiesa in pietra di Santa Lucia e la Piazza Centrale. Il tour continua tornando a Barichara per fare un giro a piedi o in auto attraverso il centro. La piazza principale è elegantemente circondata da alte palme e fogliame frondoso e sul lato occidentale del parco si trova il municipio; un vero edificio coloniale con ampi balconi, colonne interne in pietra e il monumento alla "Hormiga Culona" al centro del patio. Le chiese più importanti sono la Immacolata Concezione e la chiesa di San Lorenzo Mártire che hanno altari bagnati d'oro. La Cappella di Santa Bárbara che fu costruita alla fine del secolo XVIII e dove da un lato si può vedere un enorme albero di ceiba. Ci sono alcuni punti panoramici da cui si può godere della vista verso la valle del fiume Suarez e le vie del paese. Successivamente, visita la Casa de Arte de Oficios, dove artisti locali espongono le loro opere come i tessuti di cotone. Ritorno in albergo. Pasti liberi e pernottamento. Il Museo Paleontologico e Archeologico Isaías Duarte Cancino è chiuso il mercoledì, ma il giorno di chiusura può subire variazioni senza preavviso. Il Martedì a Barichara le chiese, le cappelle, il cimitero e il Parco per le Arti dove si trovano le sculture, sono chiusi. È frequente che alcuni dei siti turistici e laboratori di Barichara e Guane chiudano senza preavviso. Gestiscono orari di apertura irregolari e non possiamo garantire l'accesso a tutti i siti menzionati.

MAPPA PUNTI DI INTERESSE

Piccolo villaggio ubicato in una piccola pianura tra colline e il fiume: una manciata di case bianche, una chiesetta, le strade lastricate e qualche locale caratterizzano Guane. Dista un’ora in auto da San Gil . Si può arrivare anche percorrendo L'accesso può essere fatto a piedi sul cammino reale, un antico percorso utilizzato prima dagli indigeni e poi dai conquistatori spagnoli, che arriva fino alla cittadina coloniale di Barichara.

Una curiosità: Guane era il nome del popolo indigeno che viveva su quella terra, vicino al fiume Chicamocha.


7

BARICHARA / PARCO NAZIONALE CHICAMOCHA / BUCARAMANGA

Categoria Sistemazione Trattamento
Standard Hotel Dann Carlton Bucaramanga, 4* Come da programma

Prima colazione in hotel. Partenza per il Parco Nazionale di Chicamocha situato a circa 1 ora di auto, sulla strada che porta a Bucaramanga. In questo luogo si trova il maestoso Canyon del Chicamocha e sullo sfondo si può vedere il fiume omonimo, che ha creato il secondo canyon più profondo del mondo. Il parco ha un'area di circa 342 ettari. Il clima temperato di questa regione, insieme alla sua brezza, è ideale per escursioni lungo i sentieri che portano a vari luoghi di interesse su questo terreno accidentato e unico. C'è una funivia che attraversa il canyon di Chicamocha 6,3 km per 30 minuti. Questa è una delle corse in funivia più grandi e lunghe nel mondo. All'interno del parco, vale la pena dedicare del tempo a visitare la replica di della città di Santander, il Museo Guane, il monumento alla cultura santandereana, il belvedere e il parco delle capre e degli struzzi. Pranzo in corso di escursione. Trasferimento a Bucaramanga per circa 1 ora e mezza. Sistemazione in hotel, pasti liberi e pernottamento. Il Parco apre dal giovedì alla domenica dalle 10:00 del mattino alle ore 18:00 del pomeriggio

MAPPA PUNTI DI INTERESSE

Bucaramanga è il capoluogo del dipartimento di Santander, una città cresciuta molto in fretta dagli anni Sessanta e decisamente un punto nevralgico industriale e per il tessile.

È stata fondata nel 1622 da Andrés Páez de Sotomayor, ma conserva poco del suo passato. Tuttavia ha importanti aree verdi: oltre 160 parchi distribuiti in tutta la città, che per questo è stata soprannominata “La città dei parchi” o “La bella città colombiana”.


8

BUCARAMANGA / CARTAGENA

Categoria Sistemazione Trattamento
Standard Hotel Bantu', 4* Come da programma

Prima colazione in hotel. In tempo utile trasferimento in aeroporto e volo per Cartagena. Arrivo, trasferimento e sistemazione in hotel. Cena presso il ristorante Celele che mette a disposizione una cucina contemporanea basata sulla cultura gastronomica e sulla biodiversità del territorio caraibico colombiano. Rientro in hotel e pernottamento. Il ristorante Celele è chiuso la Domenica

MAPPA PUNTI DI INTERESSE

Città da fiaba con un passato romanzesco e avvolta nella leggenda la splendida Cartagena de Indias è un luogo di grande fascino. Patrimonio Mondiale dell'Umanità UNESCO, Cartagena è la principale destinazione turistica della Colombia e una delle più frequentate della regione caraibica, grazie alla sua favorevole posizione geografica in una baia contornata di isole e lagune, e alla sua ricca storia. Infatti, è stata il principale porto del continente durante il periodo coloniale spagnolo. Il centro storico è il cuore di Cartagena, quello che conserva le tracce più evidenti del suo passato, con un'architettura varia che risente di stili coloniali, italiani e repubblicani.

Tra gli edifici più famosi, la cattedrale, il Palazzo dell'Inquisizione, il Palazzo del Governatore, la chiesa di San Domenico, oltre ovviamente a tutte le opere di difesa della città dagli attacchi dal mare. Da non perdere la parte interna racchiusa da mura e formata dai quartieri de El Centro e San Diego.


9

CARTAGENA

Categoria Sistemazione Trattamento
Standard Hotel Bantu', 4* Come da programma

Prima colazione in hotel. Incontro con antropologo per una visita della città. Vi spiegherà i contesti socio-geografici e socio-demografici del paese per capire più a fondo il recente boom che sta vivendo la Colombia. Rientro in hotel, pasti liberi, pomeriggio a disposizione. Pernottamento. Nel pomeriggio vi consigliamo di inserire l'escrusione facoltativa di degustazione di rum e cioccolato presso l'hotel Sofitel

MAPPA PUNTI DI INTERESSE

Il Convento de la Popa è un monastero di 400 anni, costruito sulle fondamenta di un tempio indiano raso al suolo. Il monastero, che sorge su una collina alta 150 metri, è il punto più alto della città. Il soprannome significa Convento della Poppa, perché la collina su cui sorge ricorda nella forma la poppa di una nave; fondata da padri agostiani nel 1607, il complesso era in origine soltanto una piccola cappella di legno, che fu sostituita da una costruzione più imponente quando la collina venne fortificata, due secoli dopo, subito prima dell'assedio di Pablo Morillo. Una splendida statua della Vergin de la Candelaria (si pensa tenga lontane le malattie e i pirati dalla città), la santa patrona di Cartagena, adorna la cappella e il delizioso patio pieno di fiori. Dall'altura si gode la vista dell'intera città.


10

CARTAGENA

Categoria Sistemazione Trattamento
Standard Hotel Bantu', 4* Come da programma

Prima colazione in hotel. Escursione di un'intera giornata a Tierra Bomba o su un'altra isola del Rosario dove troverete un posto circondato da piante tropicali e giardini che si armonizzano con un ambiente calmo, la brezza calda e il rumore del mare. Pranzo libero. Nel pomeriggio rientro in hotel. Cena libera e pernottamento.

MAPPA PUNTI DI INTERESSE

L’arcipelago del Rosario, conosciuto come Islas del Rosario, si trova nel mar dei Caraibi ed è composto da 27 isole e dal 1977 ospita il Corales del Rosario, un parco nazionale per preservare lo straordinario patrimonio di animali e di piante. Le più grandi e maggiormente attrezzate sono Isla Grande e Isla del Rosario.

Si raggiungono in un’ora di barca circa da Cartagena de Indias


11

CARTAGENA

Prima colazione in hotel. In tempo utile trasferimento in aeroporto o partenza per la destinazione successiva

MAPPA PUNTI DI INTERESSE

Città da fiaba con un passato romanzesco e avvolta nella leggenda la splendida Cartagena de Indias è un luogo di grande fascino. Patrimonio Mondiale dell'Umanità UNESCO, Cartagena è la principale destinazione turistica della Colombia e una delle più frequentate della regione caraibica, grazie alla sua favorevole posizione geografica in una baia contornata di isole e lagune, e alla sua ricca storia. Infatti, è stata il principale porto del continente durante il periodo coloniale spagnolo. Il centro storico è il cuore di Cartagena, quello che conserva le tracce più evidenti del suo passato, con un'architettura varia che risente di stili coloniali, italiani e repubblicani.

Tra gli edifici più famosi, la cattedrale, il Palazzo dell'Inquisizione, il Palazzo del Governatore, la chiesa di San Domenico, oltre ovviamente a tutte le opere di difesa della città dagli attacchi dal mare. Da non perdere la parte interna racchiusa da mura e formata dai quartieri de El Centro e San Diego.


Aggiungi un po' di relax con un soggiorno mare